Visite Uniche Giornaliere

OggiOggi13
IeriIeri31
Questa SettimanaQuesta Settimana184
Questo MeseQuesto Mese125
Totali dal 03/nov/2013Totali dal 03/nov/2013157355
Giorno con più visite 03-20-2017 : 147
Statistik created: 2021-12-05T09:38:19+01:00
ECONOMIA = CONSUMISMO - CONSUMISMO = SPORCO E RIFIUTI E IMMONDIZIA - CONSUMISMO = MALATTIA DEL PIANETA TERRA ECONOMIA = CONSUMISMO - CONSUMISMO = SPORCO E RIFIUTI E IMMONDIZIA - CONSUMISMO = MALATTIA DEL PIANETA TERRA -


PRIMA PAGINA

 


ecco che mi viene, non pensate male, mi viene alla mente

una vecchia e censurata canzone francese di un famoso

cantautore francese. Ecco che vado a rileggere il testo.

Che canzone pietra miliare de l’umanità. La canzone è di un

cantautore francese che amava molto anche l’Italia e uno

dei maestri di De Andrè, dove che tal cantautore francese

si era anche esposto in prima persona e in difesa di Radio

Libertà di Parigi, di quando le forze de l’ordine de lo Stato

francese, l’avevano fatta chiudere, tagliando le linee

elettriche e smantellando l’impianto. Bei tempi quando ci

stavano le Radio Libere, e poi subito dopo diventate solo

che radio commerciali al servizio de l’andazzo della società

dei consumi, e consuma oggi e consuma domani, nuove

generazioni che cosa erediterete dalle vecchie cariatidi in

sella alle cavalle di comando? spero non la nostra

stupidità, la brama de l’avere e del possedere, de

l’egoismo. E’ la compagnia è l’amicizia che rende bello di

vivere, non l’egoismo e la comodità, è l’avventura che è il

sale della vita, non è di vivere virtualmente le avventure

degli altri che guardate comodi col vostro amico

smartphone. (in palestra, ieri faccio notare a un amico:

guarda siamo qua in una ventina, sono sette donne, e sei

col loro amico smartphone in mano, che strano che però

nessun uomo col l’amico smartphone in mano. Ma donne

non ragazzine, anche quelle, ma di più le donne

stagionate) Ma ecco la cover del testo e rivisitato e fatto

cover dal sottoscritto, ispirato da la situazione attuale,

della continua guerra che i Si Vax e i Si Grinpas vanno a

fare quotidianamente e usando i giornalisti e la televisione

la quotidiana guerra usata come il cavallo di troia contro i

NO Vax NO Grinpas. Però, se a tempi di VARIANTI covid si

può ancora sparare cazzate di libero pensiero, altrimenti

fatemelo sapere che il sottoscritto si adegua e si lega la

bocca, e senza che dovete andare a chiudere e a oscurare

come stato fatto ai primi anni ’80 a Radio Libertà di Parigi.

La canzone originale, che poi logico che non pubblico il

titolo originale, il tiitolo è pericoloso, ti scomunicano su i

due piedi, e una volta scomunicato, non hai più speranza di

entrare dalle porte del paradiso, ispirato da la canzone di

Dylan Bob, knockin' on heaven’s door, una delle poche

che in qualche modo mi riesce di accompagnare con la

chitarra, che per il sottoscritto, knockin' on heaven’s

door una delle canzoni per principianti, tra le più facile da

imparare a suonare e per chi aspirante chitarrista. Chiuso

con la sbrodolata della premessa ecco la cover ispirata ai

brutti momenti che stiamo vivendo, che per fortuna in sella

alla cavalla del potere ci stanno i migliori, che bravi non

solo a far sparire dalla vista le code kilometriche al Pane

Quotidiano, ma di infondere certezze, e sicurezza a tutta la

popolazione italica, poveri e partite Iva comprese. ma ecco

il titolo della cover: I NO GRINPAS Non son che un dieci

per cento, ma credetemi, esistono, e in gran parte sono

gente che ha un titolo di studio. Penseresti di chi ha

studiato, di loro penseresti un altro comportamento. Hai

indovinato, esatto, sono I No GRINPAS Han raccolto già di

tutto e di più, dagli insulti a le battute, e fino a mai a la

gogna, e in diversi casi, gli sono state fatte baciare anche

le catene. E più gridano il loro dissenso in piazza, più il

fiato gli viene su e ancora più forte diventa il loro grido del

dissenso a liberticida decisone del potere. A petto in fuori

combattono una battaglia disperata, son solo dieci contro

cento, non conosci di loro, di loro ti accorgi solo quando li

fanno vedere in televisione, esatto, quando dai giornalisti

vengono coinvolti e mischiati con gli infiltrati che

incendiano le piazze, facendo il gioco di chi al potere. Non

sono che un misero 10%, ma credetemi, le loro ragioni

sono sacrosante, di loro, chi sono, non li conosci, ti

accorgi di loro solo quando la televisione fa vedere le

piazze incendiate, che alcuni giornalisti, in malafede, per

ricatto di busta paga, fanno di tutta l’erba un fascio,

dicono: stati I NO GRINPAS, che non solo servono a fare la

foglia di fico del potere, ma servono e fanno comodo anche

a la televisione perchè fanno fare audience al telegiornale e

servono e fanno comodo al potere perchè fanno prendere

paura alla gente. Esatto, dei I NO GRINPAS se ne deve dire

solo che male. Esatto, I NO GRINPAS come gli untori, come

le streghe di malvagia e cattolica Santa Inquisizione. Sono

testardi, credono nella parola libertà, parola che i

telegiornali vogliono delegittimare. Ma se puoi fermare

loro, non puoi fermare le loro idee. Perché le loro ragioni

sono sacrosante. A tutti i giorni sono discriminati, ma

anche se prendono calci in culo, la gente come loro non

molla mai e nelle piazze scenderanno ancora. Non son che

un 10% ma, esistono. Scendono in piazza ma non per

incendiare, ma per trovare qualcuno disposto a dividere

con loro il pane de l’amicizia. Li puoi sbattere a baciare le

catene, ma le loro idee, quelle, non le puoi incatenare.

Hanno solo una bandiera, dove sulla bandiera nera sta

scritto: gli uomini nascono liberi, è contro Dio farli morire

incatenati, e solo perchè pensano diverso. Tu li puoi

sbattere per terra, ma stai pur sicuro, che loro si rialzano,

un 10% si rialzeranno sempre in piedi, e nel corso degli

anni dei secoli e dei millenni ci sarà sempre un 10% che

rinascerà e di diventare una minoranza con una bandiera

nera, simbolo della libertà Testo ispirato da una canzone

francese, e liberamente modificato e reinterpretato grazie a

la musa che venuta a trovare il sottoscritto. A però a

proposito di MINORANZA, adesso andiamo di frasi celebri,

non del sottoscritto, il sottoscritto è nessuno. Ma frasi

dette da uomini e donne passati a la storia. 1) per

primo UMBERTO ECO, scusate se è poco. Quando la

maggioranza sostiene di avere sempre ragione e la

minoranza non osa reagire, allora è in pericolo la

democrazia 2) per secondo Samuel Adams, che uno degli

ispiratori de la ribellione a la Gran Bretagna e uno dei

fondatori degli Stati uniti d’America. Non ci vuole una

maggioranza per prevalere ma piuttosto una adirata,

instancabile minoranza, desiderosa di accendere la

fiaccola dove a brillare la fiamma della luce de la libertà

nelle menti degli uomini. Difatti la statua de la Libertà è

rappresentata con una fiaccola in mano, la fiaccola con la

fiamma de la libertà. 3) Georges Wolinski, che fumettista

satirico. Il quale in una vignetta L’arroganza de la

maggioranza non ha nessun diritto di imporre scelte,

specie se scelte insensate, di imporle a una

minoranza 4) Ayn Rand, filosofa, scrittrice e sceneggiatrice

di film, la quale sosteneva che: I diritti delle persone presi

come singolo individuo, non dovrebbero essere soggetti al

voto pubblico; una maggioranza non dovrebbe avere diritto

di votare e per togliere tutti i diritti di una minoranza; la

funzione politica dei diritti è precisamente quella di

proteggere le minoranze dall’oppressione delle

maggioranze, dove la più piccola minoranza sulla terra,

esatto, è l’individuo, il libero arbitrio, dove che il libero

arbitrio dovrebbe essere garantito a tutti, qualsiasi sia la

minoranza di appartenenza. 5) Jair Bolsonaro: Lo Stato è

Cristiano, e se a le minoranze non gli va bene, libere di

lasciare il paese. 6) Aristotele, uno dei padri presso il quale

s’è formato molto del pensiero occidentale, il quale: Le

persone oneste e intelligenti, difficilmente fanno una

rivoluzione, perché sono sempre in minoranza. 7) Lord

Acton, prestigioso esponente del cattolicesimo liberale, il

quale: Il metro più sicuro per misurare se un paese è

davvero libero è di misurare il grado di libertà goduto dalle

minoranze. 8) Hillary Clinton, la quale: Se una nazione non

garantisce i diritti a le minoranze, ma che nazione è? Non

potrà mai andare incontro a la prosperità. 9) James Knox

Polk, che stato un presidente degli Stati Uniti d’America, il

quale: Le minoranze devono appellarsi alla Costituzione

per trovare riparo contro l’oppressione. 10) Se non fai parte

della cultura dominante, è tutto più difficile, ti devi

arrangiare. Questa invece è di Ava Duvernay, famosa

regista afroamericana, anche regista del film: Selma, La

Strada De La Libertà 11) Invece per Dario Franceschini, va

controcorrente? questa la sua idea su la minoranza: Quale

comunità può stare in piedi se la minoranza non si adegua

alle decisioni prese insieme, con un voto democratico?

Non è un fatto di disciplina, ma di buon senso. Non so, ma

Franceschini non è uno di quelli di quella parte del

pastrocchio di proposta di legge a favore della minoranza

tanto cara a Zan? 12) Noam Chomsky, scienziato

cognitivista, il quale: Dove la società è governata da …

un’élite privilegiata, (esatto, anche chi comanda in fin dei

conti sono solo una minoranza, ma con l’optional di avere

tante palanche in tasca? da corrompere? e di ricattare? e

di fare busta paga a le forze de l’ordine che armate fino ai

denti?) devono venire create delle barriere per evitare che

coloro che ne sono fuori comprendano la realtà e agiscano

su di essa, questo che i privilegiati in sella alla cavalla del

potere devono di tenere nel l’ignoranza chi ne sono fuori

dalla loro loggia e in modo di mantenere i loro

privilegi (che si sono arrogati da loro stessi, volente o

nolente la maggioranza dei poveri) 13) Corrado Augias: In

ogni cultura c’è una minoranza etnica, politica o religiosa

alla quale è facile addossare ogni colpa sfruttando la

generica cattiva nomea da cui è circondata Per me, a

Augias, ispirata da il romanzo I Promessi Sposi, di quando

la Agnese, rivolta a don Abondio, a dire: è facile a far

passare i poveri per dei poco di buono(è facile far passare

I NO GRINPAS per dei poco di buono) 14) Anne Dickson,

famosa scrittrice: Solo perché ci troviamo in minoranza

non vuole per forza dire che abbiamo torto Queste sono

alcune frasi de persone conosciute e che ho fatto copia

incolla dal sito: frasicelebri.it. CIAO (mauro)



da le notizie dei giornali si inizia a parlare di OBBLIGO

intanto siamo a quella nazione, esatto, quella che nata

a mentalità de l'IMPERO FORTE, quella che ha dato 

la natalità a tal che voleva inquadrare la società umana

come una colonia di insetti, dove rigide e ferree le

regole che guai e solo di nascere di colore diverso

ma popolo lungi dal l'essere anche felice, potente si, 

ma anche popolo felice? qualcuno di chi venuto a sul

basso garda a passare le vacanze l'ho anche conosciuto,

più che altro, esatto, più che altro conosciuta. Nel loro

immaginario, e parlo di 50'anni fa, il popolo italiano, per

queste persone, anche se popolo più arlecchino e

pulcinella, di gran lunga popolo che più felice del loro.

Detto questo, da obbligo di farsi punturare, a obbligo di

farsi impiantare microchip sotto pelle, il passo è breve,

anzi, non esiste differenza, sempre OBBLIGO è, e

sempre di ubbidire. Son passati i tempi di quando

nascevano chi ragionava con la propria testa, e non si

facevano ammaestrare da giornali e schermi, e di

fronte a leggi liberticide, esatto, dicevano: esatto,

dicevano: MA SE E' UNA LEGGE DEL ..ZZO, MA CHE

SENSO HA DI RISPETTARE TAL LEGGE LIBERTICIDA?

Purtroppo, da be e bella che non si vedono più persone

coi capelli lunghi e vestiti colorati, esatto, è diventato

solo che un mondo grigio, tutto perfetto, tutto perfetto,

però, c'è un però, col grigio che colore de la materia

che nella testa di certi homo sapiensa e donna sapiensa,

col grigio è stato coperto tutto, sono stati coperti tutti

gli altri colori, i colori della felicità di un popolo. Storica

la frase, su un isola deserta, con solo la televisione,

tante persone vivrebbero felici. Esatto, tante e tante

persone che non amano più il contatto sociale, dove

che adesso, il contatto sociale la televisione, sentenzia,

esatto, riporta come un Vangelo le parole del potente di

turno, esatto, per questi potenti su in sella a la cavalla

del comando sentenziano: SOCIALITA' =

ASSEMBRAMENTO e per loro, l'assembramento non è

tollerabile, usano la scusa della sanità. Esatto, stessa

cosa che era una volta la religione, stata sostituita 

dalla parola sanità. Esatto, se una volta la paura era

l'inferno, adesso la paura indotta è la malattia del

contagio. Esatto, da be e bella che i potenti comandano

e sfruttando la paura delle persone, non è da adesso.

Sono solo cambiati i tempi, adesso è la sanità che fa

fare cose obbligate. Esatto, uno per la sanità si fa

rubare, si fa portare via tutto, si fa portare via anche,

esatto, si fa portare via anche: LA LIBERTA?    



CHE SCHIFO QUANDO TELEGIORNALI PUBBLICI

TENUTI IN PIEDI DA FACCENDIERI A

MENTALITA' SVILUPPO DEL CONSUMISMO CHE CON LE

PALANCHE DI CAMUFFARE UN ORGANO DI

PROPAGANDA DI PARTITO DI CAMUFFARLO IN

TELEGIORNALE DELLA TELEVISONE PUBBLICA E CON

LA COMPIACENZA DI PREZZOLATI GIORNALISTI E

SENZA UN BRICIOLO DI ONESTA' INTELLETTUALE

COMODO DI RACCONTARE LE STORIELLE IN

TELEVISIONE E A PROPRIA COMODA DEL PADRONE

DELLA TELEVISIONE? CARI GIORNALISTI PERCHE' NON

PROVATE E SOLO 1 MESE DI PROVARE E SOLO 1 MESE,

DI ANDARE A TIMBRARE CARTELLINO IN CATENA DI

MONTAGGIO DI UNA FABBRICA E PER CHI HA LA

FORTUNA DI TIMBRARE ANCORA IL CARTELLINO

FABBRICA. PERCHE' NON PROVATE SOLO 1 MESE.

ESATTO, POI VEDIAMO SE LA VEDETE ANCORA COME

CHI CON IL RICATTO DELLA VOSTRA BUSTA, VI

IMPONE IL SUO MODO DI VEDERE, E VOI PER DENARO

DI ACCETTARE DI DIPINGERE AL TELEGIORNALE, DI

DIPINGERE LA REALTA' COME VUOLE FARLA VEDERE IL

VOSTRO PADRONE. POI VEDIAMO SE RIMANETE QUEI

MODERATI E A METTERVI IN POSA DAVANTI A LE

TELECAMERE VUOI SCOMMETTERE CHE SE PROVI A

ANDARE A TIMBRARE IL CARTELLINO IN CATENA DI

MOTAGGIO DELLA FABBRICA CHE CAPISCI COME CHE

E' FACILE IMBORTOLARE USANDO IL TELEGIORNALE

DELLA TELEVISIONE. VUOI SCOMMETTERE CHE SE

PROVI A ANDARE A TIMBRARE IL CARTELLINO IN

FABBRICA TI RENDI CONTO CHE LA REALTA' E ' BEN

DIVERSA DI COME TI DICE DI DIPINGERLA IL TUO

PADRONE, CHE LA VITA NON E' QUELLA CHE FATE

CREDERE VOI E I PREZZOLATI OPINIONISTI E USANDO

LA FORZA DEL LEONE DELLA TELEVISIONE. LA VITA

DENTRO LO SCHERMO DELLA TELEVISONE E' PIU'

FACILE, PIU' DIFFICILE VIVERE LA REALTA'

QUOTIDIANA E SPECIE SE NON BAZZICHI GLI STUDI

DELLA TELEVISIONE, GRANDE MISTIFICATRICE DELLA 

REALTA' QUOTIDIANA. PROVA DI VIVERE FUORI DAL

DROGATO MONDO DELLA TELEVISIONE, PROVA POI MI

SAI DIRE. PROVA, POI FORSE RIESCI ANCHE A CAPIRE

LE RAGIONI DI CHI NON LA PENSA COME IL TUO

PADRONE. CARI GIORNALISTI PREZZOLATI, CHE NON

TUTTI PERO' SONO PREZZOLATI, ANCHE SE POCHI,

QUALCUNO CON ONESTA' INTELLETTUALE CI STA

ANCORA. CARI GIORNALISTI MISTIFICATORI E CANI

PASTORE UN SALUTO E SENZA RANCORE

 

 


Cari INDUSTRIALI de la BUSTA PAGA: GRAZIE

Cari SCIENZIATI superiori a Madre Natura: GRAZIE

Cari GOVERNI MONDIALI che conta il PIL: GRAZIE

Cari HOMO SAPIENS e DONNA SAPIENS, amanti solo

che de la comodità: a nome delle nuove generazioni vi

dico: esatto, vi dico: GRAZIE

 

Una volta quando non ci stava uno schermo a condurre

per mano, come un bambino, il popolo, le mucche

mangiavano solo erba dei campi, solo fieno dei campi

che però non trattato chimicamente, con pesticidi

anticrittogamici & affini. Adesso non è più la mucca

ignorante di una volta, anche lei adesso, la mucca, si è

emancipata e si è aperta al progresso tecnologico, che

anche lei fa aumentare il suo PIL di latte. GRAZIE

NONNO che hai insegnato a la mucca a mangiare la

plastica, e NONNO, quel che mangia la mucca, alla fin

fine, chi lo mangia? magari, caro NONNO, vuoi che

impari e anch'io a mangiare la plastica? sai che sarebbe

risolto il problema dello smaltimento, sai che sarebbe

risolto il problema della fame nel mondo. Sai NONNO

che non ci avevo pensato, GRAZIE NONNO


Pareri e opinioni (2) Dal telegiornale e dal talk show

della politica si vede il contrappasso, un corto circuito

che ha fatto saltare i fusibili? Dove che i nipoti dei

comunisti, (adesso pd, neri?) che mai e poi mai stati

filogovernativi, ma sempre stati dalla parte dei

lavoratori, che una volta che arrivati al governo e grazie

a la gabolata di tal ..enzi, che ha fregato ..alvini,

facendogli credere una cosa e invece poi ne ha fatta

un'altra. Che non gli ha fatto il favore, ma lo ha

danneggiato, esatto, una faccia di tola? Beh detto

questo a dire che il cambiamento climatico va

combattuto e poi tal ammiccante .iga del pd, li in

televisione a vantare la crescita del PIL, e merito di

questo governo. Ma la scienza si deve ascoltarla solo nel

caso dei vaccini? ma non è una deriva quella di non

ascoltare la scienza nel caso dei cambiamenti

climatici? esatto, con i vaccini la scienza va bene ha

ragione, mentre la stessa scienza quel che dice dei

cambiamenti climatici che colpa del PIL, allora li per pd

non va bene? Esatto, non il sottoscritto, che ignorante e

non ne può saper di meno ma la scienza, premi Nobel a

dire che il PIL favorisce il surriscaldamento de

l'atmosfera terrestre. Esatto, più si alza il malefico e

maledetto PIL e più il Pianeta Terra si ammala. Poi, è

anche vero che il Pianeta Terra non va a votare. Chi va

a votare sono i bipedi, e chi vota il pd sono solo che, in

maggioranza, solo che bipedi vecchi, questo che più

vecchi ci stanno più il pd becca voti? esatto. Questo che

il pd in prima fila a difendere green pass e vaccino? per

pura convenienza elettorale? il pd ha costruito un paese

per i vecchi, e vogliono che rimanga tale e quale, un

paese fatto misura per i vecchi, che serbatoio dove

pescare i loro voti? 50'anni fa chi adesso derivato il pd,

era partito a trazione operai e giovani, e i

democristiani erano più che altro vecchi e vecchiette e

moderati, quelli con le palanche in tasca. Esatto facile

fare i moderati con le palanche in tasca. facile parlare

bene de l'avversario quando si è vinto la partita. I

loro padri e nonni di fede politica, di questo che

diventato l'ex partito comunista, esatto, adesso si

staranno rivoltando nella tomba? MEDITARE la cazzata

Che cara bella .iga del pd, il PIL è solo che peggiorativo

della salute del Pianeta Terra, non si può amare il PIL e

amare il Pianeta Terra, perchè se si ama uno si

ammazza l'altro. Che cara bella .iga del pd, che il tuo

partito ha ben capito, capito come i moderati azzurri,

che un pelo di .iga tira di più di un carro di buoi. Questo

che ti tengono li, mica per la tua testolina che ti

tengono li. Ti tengono li per la tua .ighettina. Carissima,

e ascoltare la scienza? che dice che il PIL va a far

ammalare il Pianeta Terra, come mai li la scienza non la

ascolti. Quando tra una decina di anni si andrà a

ascoltare il lamento del Pianeta Terra, esatto, tu da

furba, parlerai male del PIL, perchè sei scaltra e furba,

oltre che essere una gra bella .iga

  

Pareri & Opinioni, e se anche in tempo di coronavirus

battezzato Covid 19. Che non ce ne veniamo più fuori?

come tal Fabrizio Corona? Ecco che, quando si corre in

solitario è anche il momento migliore dove vai a giocare

anche col pensiero. Sento che oggi primo giorno di volo

che non Alitalia e allora ricollegando a cosa detto il

telegiornale mentre corro mi soffermo nel pensiero e

non posso far a meno di pensare che, come mai noi

italiani, non tutti, ma quelli filogovernativi di sicuro,

che pensano che il popolo italiano e specie la classe

dirigente, bravi, molto bravi. Tra l'altro quello, tal

dirigente aveva anche scritto un libro, e prima di uscire

in libreria, il giorno prima subito ritirato, esatto.

Perchè sul libro ci stava scritto quello che si diceva

anche al telegiornale, che l'Italia ne era uscita bene

mentre la realtà stava andando a raccontare altra

storiella. Detto, questo, bravi molto bravi i dirigenti

italiani della classe di comando, che però talmente bravi

di non riuscire a porre rimedio a la crisi Alitalia? e allora

mi viene di pensare, ma non è che sia stata cosa voluta

e per far scorrere fiumi di palanche dove a qualcuno

gli rimaneva attaccato qualcosa alle dita' pensare male

si fa peccato. Cioè, non è da ieri che ti è capitata tra

le mani questa patata bollente da pelare, questa brutta

gatta da pelare, è almeno di 40'anni che ciclicamente,

Alitalia aveva problemi, e allora se mai in 40'anni i

dirigenti italiani incapaci di risolvere la situazione, sai

che mi viene il dubbio che i dirigenti italiani i migliori.

Poi allora mi chiedo, che abbia ragione John, che la più

grande casa automobilistica italiana, dopo,

Marchionne RIP, al timone dirigenziale di comando

due non italiani? per questioni di mercati o per

questione di mancanza di dirigenti di certo livello con

passaporto italiano? Poi. mi vengono a la mente le

parole de l'operaio straniero, non italiano, il quale, nel

suo esprimere opinione. li davanti a noi dice: ho girato

qualche nazione, ha fatto anni in ... e così via, non

fatemi mettere i nomi delle nazioni. E cosa diceva il tal

operaio straniero? una cosa che mi ha fatto pensare, il

sottoscritto non ha girato l'Europa come il tale, e non ne

può conoscere di meno, ha detto e in tono, quasi di

disprezzo una cosa che uno ci rimane anche male,

perchè logico o magari, cosa riferita anche a noi che

li a discutere. Ha detto, ho girato tanti posti in Europa,

ma non ho mai visto un popolo pauroso come gli

italiani. Ecco sentire questo mi ha dato molto fastidio.

Poi, oggi correndo, la frase nella testa e allora cerco di

vedere con distacco la situazione, se magari un fondo di

verità ci sta, in quel che detto lo straniero. La prima

cosa che mi viene in mente è la situazione green

pass. non conoscendo, domando a voi, ma anche in altre

nazioni occidentali e democratiche la stessa cosa di

obbligatorietà? perchè in Italia si e in altre nazioni no?

perchè in Italia i dirigenti ci tengono a la salute dei

nostri nonni? perchè i dirigenti sono dei nonni e hanno

paura della morte? Ma non solo i nonni, se ci stanno

chi a 30'anni hanno una paura di questo virus, una

paura che non ti dico. Ecco allora subito a ruota una

nuova domanda mi sorge spontanea nella mente, e si ci

fosse di andare in guerra? ma guerra vera però, con le

armi e non con una siringa. Gli italiani andrebbero

incontro a la morte e per difendere la patria? o

chiederebbero aiuto a Esercito Nazioni Unite? Dico,

dove sta il coraggio? in chi si vaccina e per paura del

virus? perchè non venitemi a raccontare la storiella per

non contagiare, o contagiare di meno. Ispirato

pensiero che venuto da quel che detto in televisione fa

tal imprenditore, che la sua attività in Inghilterra,

diversa situazione rispetto a l'Italia, dove in Inghilterra

non sanno meno cos'è la carta d'identità, immaginati tu

il green pass. In Inghilterra col green pass ci si

puliscono il ... L'imprenditore dice, anche se a fronte di

più tanti morti Covid che in Italia, in Inghilterra non ha

il terrore della morte come ce l'abbiamo noi italiani, lui

lo aveva chiamato il tabù della morte. Che vuoi,

l'Inghilterra, anche se ci sta ancora la monarchia di

facciata, ricordo che stati i primi a mettere nero su

bianco, uno straccio di regole liberali, l'antenata di quel

che adesso chiamiamo Costituzione, che adesso, quella

italiana, mai rispettata nei suoi valori fondamentali

della libertà di scelta e decisione dei singoli. Adesso non

è più di star a vedere la Costituzione, adesso, non più la

costituzione che deve guidare le scelte, adesso sono i

mercati, che il settore della finanza mondiale a dirigere,

e a dirigere tramite lo strumento della televisione, dove

i telegiornali a ammaestrare i sudditi. Ma lo sai come è

facile col telegiornale a ammaestrare. Come è facile per

i giornalisti e gli opinionisti filogovernativi di andare in

televisione. Esatto, in televisione ci vanno solo

opinionisti filogovernativi, perchè, i quali opinionisti

filogovernativi, vanno a dire al popolo, che gli

opinionisti non filogovernativi sono degli imbecilli. Che

gli intellettuali sono degli imbecilli e giusto di non far

sentire le loro opinioni ai telegiornali e ai talk show

della politica nostrana. Ma lo sai come è facile

manipolare, esatto detta anche da la canzone Gli Spari

Sopra, però prima che diventava anche lui chi la cantava

adesso diventato anche lui un democristiano? facile

con le palanche in tasca, di diventare democristiani?

Adesso finisco ma la musa è venuta a trovarmi, e mi ha

ispirato una grande storiella, e il sottoscritto le cazzate

le spara a gratis, e le storielle le racconta a gratis, non

sotto ricatto di una busta paga. E però se si può e anche

in tempo di Covid 19 e in tempo di green pass

obbligatorio, di raccontare storielle e di sparare cazzate.

oppure anche la materia grigia per aprirsi deve essere in

possesso di green pass? ... se una radio è libera ma

libera veramente, piace anche di più perchè libera la

mente ... non è del sottoscritto, ma di uno che sul palco

di Re Nudo ci è stato anche più di una volta, di quando

portava i capelli lunghi. Esatto, perchè adesso, tutti

così, beh, quasi tutti, quando diventano vecchi si

democristianizzano, e anche lui adesso diventato un

democristiano? CIAO (mauro)  

 

immagine buco ozono

Carissimi, se adesso l’umanità è arrivata a questo punto e

che si trova nella cacca è sempre e forse solo che colpa di

aver dato ascolto a gli experti? Che a forza e a continuare a

dare ascolto a gli experti adesso ci lamentiamo di come

diventato il mondo? Che in sella al cavallo e alla cavalla del

potere, sempre stati gli experti opinionisti quelli che

andavano a fargli pubblicità a chi, ben presentabili fuori, e

in sella al cavallo e alla cavalla del potere, sempre amati da

experti opinionisti. Esattamente, ne più ne meno come

adesso che adesso gli opinionisti se la prendono con gli

intellettuali, da teatrino visto  adesso in televisone.

Sbrodolata ispirata dalla canzone di Zen Circus, Postumia

…caro nonno questo è il mondo che hai voluto te e che hai

regalato a me, e adesso di che ti lamenti? … Ecco la

sbrodolata. 60’anni fa, mentre quelli coi capelli lunghi

mettevano in guardia dal consumismo e dalla comodità, gli

EXPERTI no, quelli applaudivano a l’invenzione della

plastica, applaudivano a l’automobile, applaudivano al

supermercato, applaudivano a lo schermo in casa

, applaudivano a la lavatrice, applaudivano al frigorifero, il

primo colpevole di aver fatto crescere una umanità egoista.

Esatto, in Africa, il tal famoso tecnico di corsa a piedi gli

domanda al ragazzo, ma tu cos’è che mangi durante il

giorno? E il ragazzo non capiva, e gli risponde: quando

mio papà ammazza il bue, è carne a colazione, è carne a

pranzo e è ancora carne la sera, e per non buttarla via, la

carne che non riusciamo a mangiare in casa la doniamo ai

vicini. Esatto, li in Africa nei villaggi il frigorifero? se li in

Africa anche loro col frigorifero, col …zzzo che il papà del

ragazzo donerebbe la carne anche ai vicini? Il frigorifero,

esatto, uno dei primi colpevoli e non solo di aver fatto

diventare sempre più egoista l’animo umano, ma anche di

aver creato un bel buco ne l’ozono, con il gas refrigerante

che circolava nei suoi tubicini, non sangue, ma un liquido

chimico uscito dalle malefiche fabbriche. Carissimi, esatto,

la chimica a lungo andare, s’è visto che ha fatto e farà più

danno che bene? Detto questo, gli experti, applaudivano al

riscaldamento a correre nel sottosuolo, applaudivano a

tutto quello che diventava comodità, acqua calda in casa a

uscire dai rubinetti, minuti e minuti a far scorrere acqua dai

rubinetti e inutilmente, litri di acqua buttata via e solo a

pulirsi il viso e i denti, esatto, la chiamano igiene, bisogna

essere presentabili, persone serie. Peccato che le persone

serie adesso le prime a lamentarsi de l’andazzo de

l’umanità, loro che sono sempre stati loro persone serie

nei piani alti dei palazzi e nelle stanze dei bottoni, li a

comandare. Andare a dormire coperte calde, ambienti

caldi, e poi tu vuoi abbassare di qualche grado la

temperatura del Pianeta Terra? Caro experto, adesso è

troppo tardi, sei arrivato in ritardo a capire la gravità della

spasmodica ricerca alla comodità, esatto, quelli dei capelli

lunghi erano molto più avanti, però quelli dei capelli lunghi

non li facevano andare in televisione, in televisione siete

stati sempre voi experti opinionisti a andare, e però adesso

siete anche i primi a lamentarvi. Vi ricordate di quando voi

dicevate che voi avanti e quelli dei capelli lunghi degli

indietro, esattamente come dite adesso di chi la pensa

diversamente da voi. Ma è sbrodolata lunga sono ispirato

come non mai, la musa è venuta a trovarmi e mi ha

spalancato aperto una porta di argomento grande come un

oceano, un argomento di diverse puntate, di come quello

che detto e sostento dagli experti opinionisti di tutti i tempi

e di tutte le ere, tempo dopo, rivelatosi quello che loro

detto, rivelatasi solo che cosa sbagliata, una gran cazzata.

-continua- CIAO (mauro)

Meglio tardi che mai, però quando è troppo tardi è troppo tardi. Nel senso che, quante belle parole adesso, quanti bei bla bla bla adesso, e in fatto di dare ascolto alle preoccupazioni dei giovani. Magari ci fossero stati dei uomini di Chiesa e dei Giacca e Cravatta al governo, 55 anni fa, e come che sono questi qua di adesso in sella al cavallo del potere de l’establishment e che comandavano 55 anni fa. Esatto, che queste preoccupazioni sono le stesse identiche preoccupazione e le stesse identiche parole di chi le andava a dire 55 anni fa, esatto, che però le andavano a dire quelli dei capelli lunghi, che però, che no indossando la divisa Giacca e Cravatta, per questo che malvisti, molto malvisti. Toh, adesso a bocce ferme, finalmente si è potuto vedere che i giovani del movimento hippies, che ricordo, tenevano i capelli lunghi come e esattamente li teneva lunghi Gesù (che Gesù, fin tanto che in vita perseguitato da l’establishment del potere, esatto, il gregge la massa, la maggioranza a decretare la sua morte. Esatto, Pilato se ne era lavato le mani, aveva fatto decidere al popolo, al gregge) mentre il diavolo si presentava bene e alla moda a la moda de l’epoca, esatto, vestiva i vestiti che se paragonati a adesso, il diavolo, per rassicurare, logico che veste in giacca e cravatta. Ma scusa, il diavolo non è che si presenta e in abbigliamento che ti fa paura, il diavolo è diavolo, ma non stupido, e per fregare, si presenta in abito che rassicura, serio, affidabile, così che si presenta in giacca e cravatta, per fregare il gregge e senza che il gregge se ne accorga. Come quelli ai vertici della piramide sociale della catena di comando e 55 anni fa? non solo, come quelli de l’establishment di tutti i tempi e di tutte le epoche. Ma allora, se giudicate legittime le preoccupazioni dei giovani del 2021, che le stesse però, le stesse e copiate preoccupazioni di quei giovani di 55 anni fa, allora chi erano avanti? chi erano indietro? Quelli della miope vista del modello sociale basato su una società industriale o quelli che andavano a dire che il modello eco-sostenibile era quello a km zero? Esatto, che non favorevoli a la globalizzazione, che assurdo che una multinazionale va a impestare dei suoi prodotti di fabbrica ogni angolo del Pianeta Terra. Esatto, perché vuol anche dire che come si impestata di prodotti, vuol anche dire che, vuol dire che dopo pochi anni ogni angolo del Pianeta Terra è impestato di rifiuti. Visto che la catena di montaggio della fabbrica non può fermarsi. Di comperare e poi dopo di buttare e per non far fermare la catena di montaggio, ma è logica sensata questa? si? sai che non lo sapevo. La salvezza è il ritorno alla mentalità contadina e a la mentalità artigianale, quella dei prodotti e delle cose a km zero. Però, allora uno ci pensa, ma questi di adesso in sella al cavallo del potere sia ecclesiale e sia governativo, a 55 anni fa, esatto, erano anche loro giovani, e però, quando loro erano giovani, da che parte stavano? Esatto, che invece andavano a criticare e condannare le idee dei loro altri coetanei, dei altri coetanei che portavano i capelli lunghi. Dite di no, dite che non è così, dite che voi non portavate già giacca e cravatta, la divisa delle persone serie, che eravate i giovani con la testa su le spalle. Esatto, i giovani quelli con la testa su le spalle che però hanno fatto diventare il Pianeta Terra una pattumiera. Che forse al demonio gli era riuscito il trucchetto? Di delegittimare chi coi capelli lunghi e di far vedere come la salvezza chi in giacca e cravatta? Esatto, demonizzare i vari Bob Dylan e i vari John Lennon, tanto per citarne solo due che conoscete e perché diventati famosi molto famosi. Ma voi giacca e cravatta di adesso, ma avete ancora indossato l’eskimo? Non credo proprio, voi ascoltavate altra musica, voi vecchi in giacca e cravatta, che eravate i giovani di 55 anni fa, ascoltavate la hit parade di Lelio Luttazzi, dove nella hit parade ci stavano i cantanti italiani che con la gabolata sono diventati famosi. Esatto, la furbata di copiare le canzoni straniere, facendo finta che fossero di loro invenzione, di loro ispirazione, sono diventati famosi e gabolando con tal mandrakate. Esatto, non la loro capacità, loro solo che a rubare canzoni e a copiarle. Alla fine di questa storiella a uno che ragiona gli viene un dubbio, gli viene questo dubbio: ma se questi di adesso in sella al cavallo del potere sono arrivati 55 anni in ritardo a capire la gravità della situazione, chi mi dice e mi assicura che hanno capito la situazione attuale? O tra 55 anni ci stara uno a sbrodolare che anno 2021 chi in sella al cavallo de l potere e del comando non era riuscito a capire la gravità della situazione? Meditate, o meditare costa fatica? Che a meditare il cervello di tanti va in acido lattico e poi va a fumare e poi magari di bruciarsi? Altro che Lsd, altro che Syd Barret. Comoda adesso farsi belli con le parole di quelle parole dette 55 anni fa e dette da quelli coi capelli lunghi. Che però, esatto, che stati condannati chi le diceva le stesse parole a 55 anni fa, e mentre adesso chi ha copiato tal parole di 55 anni fa dette da chi coi capelli lunghi, è adesso osannato e non condannato. Esatto, la gabolata e la mandrakata di cantare una canzone e fare successo con una canzone rubata a altri e senza dare merito a chi l’aveva composta. In questo caso, di rendere merito ai padri del movimento hippies, i primi a dire che: la salvezza del Pianeta Terra stava nel km zero. Ma per tanti le palanche, contano molto di più della salute del Pianeta Terra, le palanche contano molto di più del futuro delle nuove generazioni. Dove le multinazionali contano molto di più della libertà di pensare, diventata adesso una bipede umanità senza più un sogno, senza più un futuro, I giovani d’oggi, che non come i giovani di 55 anni fa, che potevano iniziare a lavorare anche a 14 anni, e immaginarsi un futuro, i giovani di adesso a iniziare, se va bene, a iniziare a lavorare a 24 anni, esatto, gli si è rubato dieci anni di vita. Questo che i sogni dei giovani di oggi non possono essere i sogni dei giovani di 55 anni fa. Non mi sembra difficile di capire la situazione, o forse si, forse è difficile, visto che è sempre peggio. Alla prossima, perché ricordatevi, non è perché sei arrivato li sul cavallo di comando che poi sei anche un bravo fantino. Certo, 55 anni fa, quei giovani di allora, che diventati in sella al cavallo del potere adesso, ai tempi, delle nuove generazioni non poteva che fregargliene di meno, a loro interessava di diventare ben visti dai vecchi che in sella al cavallo del potere 55 anni fa, e farsi ben vedere e con la speranza di sostituirli in groppa a tal cavallo di comando, quando che tal vecchi andati a morire. Quando vedo che tanti, specie giovani, si fanno fregare dai bla bla bla dei telegiornali della televisione, mi sa che adesso come a 55 anni fa, sarà dura, diventerà sempre più dura per la bipede umanità. Alla prossima. CIAO (mauro) Ultima cosa Così, cari Giacca e Cravatta, solo un breve ripassino, dove che voi applaudivate al progresso, e da stolti, non ci arrivavate a capire che invece solo consumismo. Detta in altre parole da Pier Paolo Pasolini. Questo che copia incolla da wikipedia.

  •  
  • 1906 - Amianto - Italia, a Casale Monferrato inizia la produzione di fibrocemento Eternit, da parte dell'omonima ditta svizzera. Le lavorazioni porteranno a molti morti (principalmente per mesotelioma) tra i lavoratori, i loro familiari e i residenti nei pressi dello stabilimento, accertate nel solo decennio relativo alla chiusura della linea di produzione. L'attività procederà fino al 1986. Le vittime saranno oltre 2000 e continueranno ad aumentare nei prossimi anni.
  • 1916 - Mercurio e altri metalli pesanti - Italia - Rosignano Solvay, apre lo stabilimento Solvay per la produzione di soda caustica, e successivamente di altri prodotti chimici. Da allora vengono scaricati in mare grandi quantità di scarichi contaminati da sostanze tossiche (arsenicocadmionichelpiombozincocloroetano e soprattutto mercurio). Questi scarichi hanno dato origine al fenomeno delle "spiagge bianche".
  • 1917 - Esplosivi - Canada il porto di Halifax il giorno 6 dicembre fu oggetto della più grande esplosione pre-atomica (3 chilotoni), a cui seguirono 2000 morti e danni fino ad un raggio di 16 km.
  • 1917 - Idrocarburi - Venezuela - Inizia lo sfruttamento petrolifero del Bolivar Coastal Field causando gravissimi problemi di inquinamento, malattie e bambini nati malformati. Questo inquinamento continua tuttora.
  • 1918 - Amianto - Italia - Balangero. Inizia lo sfruttamento dell'amiantifera di Balangero che continuerà fino al 1990, causando molte vittime fra lavoratori e residenti nella zona, a causa dell'inalazione delle fibre cancerogene.
  • 1921 - NH4NO3 - Germania - Oppau Esplosione da nitrato d'ammonio alla BASF, oltre 800 morti.
  • 1926 - Cr6+ - Italia - Lago d'Orta, inizia l'inquinamento dovuto a scarichi di solfati di rame e ammonio di una industria tessile per la produzione di rayon con il processo cupro-ammoniacale, in pochi anni il lago diventa invivibile per la maggior parte degli organismi pelagici e bentonici. Negli anni '60 i metalli scaricati da numerose elettrogalvaniche (Cu, Cr, Ni, Zn) aggravano l'inquinamento, precedentemente accentuato dall'acidificazione dell'intera massa lacustre provocata dai processi di ossidazione biochimica dell'ammonio a nitrato. Dagli anni '80 graduale miglioramento anche a seguito di interventi massivi di liming.
  • 1930 - Idrocarburi - Belgio, valle della Mosa presso Liegi; fenomeni d'inversione termica causarono la stasi di inquinanti atmosferici convenzionali, causando la morte di 60 persone.
  • 1932 - Policlorobifenili - Italia - Brescia, presso lo stabilimento chimico Caffaro, acquisito dalla Monsanto, inizia la produzione di policlorobifenili, causando gravissimi problemi d'inquinamento ambientale e gravi malattie tra lavoratori e residenti nei dintorni. La produzione continuò fino al 1983, quando i policlorobifenili furono vietati in Italia.
  • 1947 - Nitrato di ammonio - Stati Uniti d'America - Disastro di Texas City, 576 morti.
  • 1948 - Zinco - Stati Uniti d'America - Disastro ambientale di Donora, 20 morti ed altri 50 nel mese seguente.
  • 1952 - Mercurio - Giappone - malattia di Minamata - casi di intossicazione da metilmercurio, in prevalenza villaggi di pescatori che si alimentavano di pesce contaminato, a larghissimo raggio di diffusione. 2265 vittime accertate nel 2001, in gran parte bambini, con effetti neurologici particolarmente gravi, 17000 richieste di risarcimento.
  • 1957 - Talidomide - in Germania e nel resto d'Europa ne inizia la commercializzazione su formula della Chemie Grünenthal. Solo nel 1961 scoppia il caso talidomide, sedativo usato in gravidanza e potente teratogeno. Stima di 10000 bambini nati focomelici. In Italia commercializzato fino al 1962.
  • 1952 - Idrocarburi - Regno Unito Londra, la cosiddetta "nebbia nera" o Grande smog Great Smog o Big Smoke formatasi per l'accumularsi di smog a causa di particolari condizioni di calma atmosferica, causò nel mese di dicembre la morte diretta di oltre 4000 persone e fino a 12000 per le conseguenze.
  • 1953 - Diossine - Germania - fuga di diossine alla BASF, il 17 novembre 1953 negli impianti di Ludwigshafen, su una linea di produzione di Triclorofenolo.
  • 1955 - Mercurio - Iraq casi di intossicazione da composti del metilmercurio, usati come fungicidi sulle derrate agricole nei periodi 1955 -1956, 1959-1960, il maggiore nel 1971 -1972. 6000 vittime.
  • 1956 - Idrocarburi - Italia - Augusta - Entra in funzione il polo petrolchimico siracusano che negli anni successivi provocò gravissimi danni ambientali ed un incremento delle malformazioni e dei tumori tra gli abitanti ed i lavoratori della zona. L'impianto è stato teatro di numerosi incidenti che hanno provocato la morte e l'intossicazione di molti operai.
  • 1958 - Rifiuti - Italia - Trieste - Viene inaugurata la discarica di Trebiciano. Da allora, fino alla chiusura avvenuta nel 1972, vi furono conferiti in modo incontrollato rifiuti di ogni genere, dai rifiuti solidi urbani ai rifiuti tossici industriali, contaminando le acque del sottostante fiume sotterraneo Timavo. Tra gli anni cinquanta e gli anni ottanta ci furono sversamenti di rifiuti pericolosi anche in altre aree del territorio triestino, in particolare all'interno delle grotte carsiche e nei fondali adriatici.
  • 1962 - SO2 - Italia - Savona - Cengio, Dall'ACNA (Azienda Coloranti Nazionali e Affini), afferente all'industria EniChem, si riversano per decenni ingenti quantità di anidride solforosabenzene e fenoli sterilizzando una vasta area. Nel 1988 un incidente induce il Ministro dell'Ambiente Giorgio Ruffolo a decretare una prima chiusura dell'impianto, e definitivamente nel 1997.
  • 1964 - Diossine - Italia - Taranto - Entra in funzione il primo altoforno dello stabilimento siderurgico costruito dall'Italsider a Taranto, dal quale fuoriuscirà una quantità di diossine superiore a quella fuoriuscita a Seveso in 50 anni di attività; questo provocò e provaca tuttora, oltre che innumerevoli casi tumorali nella città, in particolare nel quartiere Rione Tamburi, l'avvelenamento del bestiame e delle cozze, provocando la rovina degli allevatori e dei mitilicoltori.
  • 1965 - Idrocarburi - Italia - Gela - Entra in funzione il polo petrolchimico di Gela che causò e continua a causare un forte inquinamento ambientale e la distruzione dell'ecosistema costiero.
  • 1970 - Mercurio - Brasile e stati confinanti, (GuyanaSurinameGuyana francese, e stato dell'Amazonas in Brasile). Vastissimo e indefinito inquinamento da mercurio, utilizzato dai garimpieros per l'estrazione dell'oro in forma di amalgama dai depositi fluviali. L'estrazione si praticava dal XVI secolo, ma la scoperta dei giacimenti dello Scudo della Guyana o Guyana shield ha amplificato il fenomeno. Elevato ma indefinito (5 milioni di abitanti inizialmente) numero di nativi interessati, a tutt'oggi l'estrazione continua. Il Brasile è il quarto produttore d'oro mondiale.
  • 1970 - Cloruro di vinile - Italia - Porto Marghera. Per decenni le industrie chimiche della zona (EniChem AgricolturaAgrimontMontefibreMontedison in genere) riversano CVM (cloruro di vinile monomero), idrocarburi clorurati e metalli pesanti nella laguna. Gravi danni all'ambiente e decine di casi di tumore tra gli abitanti. I responsabili dei fatti, processati negli anni 2000 e con sentenza di cassazione a maggio 2007, godono della prescrizione dei reati commessi (vedi il caso del polo petrolchimico di Porto Marghera).
  • 1972 - Idrocarburi - Italia - San Dorligo della Valle e Basovizza - quattro cisterne di stoccaggio (più una per "contagio") dell'oleodotto transalpino vengono colpite da un attentato ad opera dell'organizzazione terroristica Settembre Nero producendo una nube tossica. Inoltre, le scorie tossiche provenienti dall'attività di bonifica verranno successivamente smaltite all'interno del Pozzo dei Colombi, una profonda grotta nei pressi di Basovizza, inquinando le falde acquifere.
  • 1976, 10 luglio - Diossine - Italia - Seveso - Nello stabilimento della ICMESA (Givaudan) esplode un reattore, disperdendo nell'ambiente TCDD tetracloro-p-dibenzodiossina. Circa 6.000 residenti furono esposti ai danni a causa del disastro di Seveso.
  • 1978 - Cr6+Italia - Genova - Cogoleto. La Stoppani, azienda operante da decenni sul territorio, risulta inadempiente. Dati della Regione parlano di 92.000 m³ di fanghi tossici stoccati nella discarica di Pian di Masino contenenti elevatissime quantità di metalli pesanti, mentre l'agenzia regionale protezione ambiente (ARPA) ha trovato concentrazioni di cromo esavalente nelle acque di falda 64.000 volte superiore al limite. Vasto numero di abitanti e lavoratori coinvolti e significativo aumento di mortalità per tumori.
  • 1978 - Diossine e altre sostanze tossiche - Stati Uniti. Il sito, noto come Love Canal, nel comune di Niagara Falls (stato di New York), nell'immediato secondo dopoguerra venne utilizzato dalla Hooker Chemicals and Plastics (adesso Occidental Chemical Corporation (OCC)) per lo stoccaggio di 21.000 tonnellate di prodotti e rifiuti chimici, compresi clorurati e diossine. La contaminazione venne resa nota al pubblico solo nel 1978. La dispersione nell'ambiente delle stesse provocò l'evacuazione del quartiere residenziale che nel frattempo era stato costruito sopra. Fra i residenti ci furono molti casi di gravi malattie e malformazioni congenite.
  • 1979 - Rifiuti tossici - Italia - La Spezia. Inizia il conferimento di rifiuti nella discarica di Pitelli. Verranno conferiti abusivamente anche rifiuti tossici.
  • 1984 - Metilisocianato - India - Bhopal - esplosione nello stabilimento della Union Carbide con dispersione di 40 tonnellate di Metilisocianato - 100.000 feriti, 2.000 morti a causa del disastro di Bhopal.
  • 1985 - Clorofluorocarburi - Viene descritto per la prima volta sulla rivista Nature il buco dell'ozono.
  • 1988, 17 luglio - Dimetoato - Italia - Massa - Un'esplosione nella fabbrica di insetticidi Farmoplant produce una nube tossica.
  • 1992 - Amianto. In Italia viene ufficialmente messo fuori legge l'utilizzo del minerale, fino a quel momento largamente usato nel fibrocemento ed altri manufatti, e responsabile di migliaia di casi di Asbestosi, e soprattutto mesoteliomi, vista la lunga latenza della malattia, tuttora in atto.
  • 1994 - Rifiuti - Italia - Campania. Inizia a manifestarsi la crisi dei rifiuti in Campania, che da allora si è ripetuta periodicamente ed è tuttora parzialmente irrisolta. Molti morti per tumori e altre patologie nell'area nota come Terra dei Fuochi a causa dello sversamento nell'ambiente di rifiuti tossici industriali e della combustione incontrollata di rifiuti. Gravi problemi d'inquinamento di suolo, falde acquifere e aria. Pesante coinvolgimento della camorra nelle attività di smaltimento dei rifiuti.
  • 2000, 30 gennaio - Cianuro - Romania - Baia Mare - 100.000 m³ di acqua e fanghi ricchi di cianuro si riversano dalla miniera aurifera di Baia mare (Romania) e inquinano i fiumi Somes, Tibisco e Danubio.
  • 2001 - NH4NO3 - Francia - Tolosa - Esplosione da nitrato d'ammonio alla AZF, 31 morti e 2442 feriti.
  • 2007 - Rifiuti tossici - Italia - AbruzzoMercuriopiombo e composti clorurati sono i principali contaminanti rilevati. Bussi sul Tirino è al centro di un'area, nel bacino idrografico della Val Pescara, interessata da una decennale attività di occultamento di rifiuti tossici, si stima di 250.000 tonnellate solo nel primo rilevamento. Lunga serie di intossicati principalmente sul luogo di lavoro. Indagini e commissariamento della zona, contigua al Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, in corso. Le recenti scoperte di nuovi siti candidano la zona al primato di discarica abusiva di rifiuti tossici maggiore d'Italia.
  • 2008 - Rifiuti tossici - Italia - Catania. Scoppia il caso di morti sospette negli ultimi anni di decine di ricercatori presso il laboratorio chimico della facoltà di farmacia dell'Università degli Studi di Catania. Si scopre che i rifiuti tossici venivano scaricati illegalmente nei lavandini, inquinando le falde acquifere e producendo vapori tossici che risalivano gli scarichi. Inoltre il laboratorio non disponeva degli adeguati impianti di aerazione.
  • 2009 - Rifiuti tossici e radioattivi - Italia - Calabria. Viene scoperto il Relitto di Cetraro, una nave affondata nel Mar Tirreno dalla 'ndrangheta carica di rifiuti tossici e radioattivi.
  • 2010 - Fanghi tossici - Ungheria - Ajka. Una grande quantità di fanghi tossici fuoriescono da una fabbrica di alluminio contaminando una vasta area uccidendo 7 persone, intossicandone una ventina e inquinando gravemente i fiumi TornaMarcal e Rába che confluiscono nel Danubio.
  • 2011 - Idrocarburi - Nigeria. Viene pubblicato uno studio di impatto ambientale del Programma delle Nazioni Unite per l'Ambiente - UNEP[1] che dimostra come da decenni le compagnie petrolifere operanti nel paese (ENI, Shell, Chevron, Total, Exxon Mobil) abbiano devastato con le loro attività l'area del delta del Niger, come denunciato anche da alcune ONG, quali Amnesty International[2], Environmental Rights Action[3][4],[5][6][7] e inchieste giornalistiche[8]. La disastrosa situazione ambientale e sociale del delta del Niger viene ribadita dalla sentenza della Corte di Giustizia della Comunità economica degli stati dell'Africa occidentale (Ecowas, dicembre 2012), che evidenzia le responsabilità delle compagnie petrolifere che operano nel paese (Nigerian National Petroleum Company, Shell Petroleum Development Company, ELF Petroleum Nigeria ltd, AGIP Nigeria PLC, Chevron Oil Nigeria PLC, Total Nigeria PLC and Exxon Mobil) e del governo[2][9]
  • 2012 - Rifiuti tossici - Italia - Veneto. Vengono scoperti enormi quantità di scorie di fonderia altamente tossiche smaltite illegalmente sotto il tracciato della costruenda autostrada A31 tra Vicenza e Rovigo.
  • 2015 - Arsenico e piombo - Stati Uniti - Colorado. 11 milioni di litri di fango contaminato da metalli pesanti provenienti da una miniera abbandonata si riversano accidentalmente nel fiume Animas. La lista si ferma al 2015, questo ultimo aggiornamento. Questo quello che conosciamo, e quello che non conosciamo? Se questa che conosciamo è solo la punta de l’icerberg, carissime future generazioni, esatto: AGURI. Sapete chi ringraziare, ringraziate i vostri nonni amanti del progresso, così che camuffatato tal situazione a opera dei giornalisti e opinionisti e experti che come star de l’intrattenimento, prezzemolini in televisone. Stessa cosa quando dicono immunizzati, che ben conoscete cosa vuol dire la parola, che cercano di confondere come quando usano la parola progresso, che invece solo che consumismo. Ringrazio il Creatore di avermi dato modo di aver vissuto gli anni de l’eskimo. Esatto, quelli de l’eskimo li riconosci, li riconosci dal pensiero.

 

 

 

 



Qualche telefonata e non da adesso, a


chiedermi dove che si poteva vedere la


classifica delle gare del Torneo Podistico


delle edizioni precedenti, visto che sui i


vari siti che parlano e sbrodolano di corsa


a piedi che sempre aggiornati di gare e


classifiche, ma meno quelle del Torneo


Podistico. Ebbene e carissimi, no, non


tutti i siti vanno giù di censura di


proposito. E' proprio che qualche sito non


è proprio a conoscenza, esatto, non è


aggiornato. Questo che se volete vedere


le classifiche dovete andare sul sito


ufficiale del Torneo Podistico, nessun


altro sito pubblica chi stato a fare


scappatelle con le gare del Torneo


Detto questo, vedi i volantini delle


prossime gare del Torneo Podistico

  

ATTENZIONE DOMENICA A MORSO 46


VALE SOLO PER I SOCI TESSERATI


BUTTATE UN OCCHIO AL VOLANTINO


PUBBLICATO QUI SOTTO A COME A


VOLTE DIVENTERA' IL TROVARCI IN


COMPAGNIA


 


 




NON CONFONDIAMO LE GARE DEL


TORNEO PODISTICO CON LE GARE


MANGIA SOLDI DI ALTRI COMITATI. UNA


GARA DI 10KM SONO SEMPRE 10KM, SIA


CHE IL CARTELLINO TI COSTA 3€ / 6€ /


OPPURE CHE TI COSTA 20€.


NON E' DETTO CHE CARTELLINO CHE TI


FANNO PAGARE DI PIU', I 10KM SONO


PIU' BELLI, PIU' COSTOSI QUELLO SI.


NON CONFONDIAMO IL TORNEO


PODISTICO CON ALTRI COMITATI, IL


TORNEO PODISTICO NON TI METTE LE


MANI IN TASCA PER DARTI IN MANO UNA


TESSERA INFORTUNI, COME INVECE TI


METTONO LE MANI IN TASCA ALTRI


COMITATI. CHE PENSA TE LA COMPAGNIA


ASSICURATRICE E' LA STESSA PER TUTTI


I COMITATI, PERO' IL TORNEO


PODISTICO LA TESSERA TE LA REGALA,


MENTRE GLI ALTRI COMITATI PER LA


STESSA IDENTICA COSA, LORO, CHE


BRAVI E SIMPATICI, PERO' ESATTO


LORO TI METTONO LA LORO MANO NELLA


TUA TASCA. CONTENTO TU, CONTENTO


TUTTI. CHE CAZZATA ISPIRATA DA


WILLY, CHE AL MIO EX CAPO, ABITUATO


A FARE LE COSE E SEMPRE AL SOLITO


MODO GLI DICE: MA TU, LA MOGLIE,


LA CAPONI SEMPRE ALLO STESSO MODO?


SEMPRE A QUELLA POSIZIONE?


MA VOI RUNNERS SIETE ANCORA E


SEMPRE FERMI ALLE SOLITE GARE DELLA


FIDAL? ANNI E ANNI A CORRERE E


ANCORA E PERO' SEMPRE FERMI ALLE


GARE DELLA FIDAL?


SIETE IL FIDANZATO E LA FIDANZATA


CHE QUANDO CAPONATE E' SEMPRE LA


STESSA IDENTICA POSIZIONE, MAI A


PROVARE QUALCHE VOLTA A CAMBIARE?


CONTENTI VOI, ESATTO,


CONTENTI TUTTI, CHE ORGASMO SIA

 

 

 







QUESTO TEMPO CHE UN VIRUS CONDIZIONA


IL GOVERNO E LA VITA SOCIALE


DI HOMO SAPIENSA E DONNA SAPIENSA


& ALIENI E OMINI VERDI & AFFINI


NON FERMARTI A QUESTO SITO, PER TE CHE

 

HAI ..ULO E TUTTO IL RESTO CHE CI VUOLE


VAI SU ALTRO SITO CHE PENDE E ANCH'ESSO


DA QUESTA PARTE, ESATTO, IL SITO


AMICI TORNEO PODISTICO


CHE SITO SEMPRE AGGIORNATO DI CAZZATE




BASTA NON SE NE PUO' PIU' DI RETORICA


CAZZATA ISPIRATA DAL MIO MAESTRO DI


RADIOTECNICA: SE SU UN PEZZO DI FERRO


DEVI FARE CENTO FORI IN DETERMINATA


POSIZIONE, E PERO' SBAGLI UNA POSIZIONE


A UN FORO, E CHE NON VA PIU' A


COMBACIARE CON L'ALTRA FACCIA DE LO


STAMPO, PER GIUSTIFICARE, ESATTO, NON


PUOI ANDARE A DIRE: PERO' HO FATTO


NOVANTANOVE FORI GIUSTI, IL PEZZO DI


FERRO E' DA BUTTARE, E ANCHE SE SOLO UN


FORO SBAGLIATO, IL PEZZO DI FERRO E' DA


BUTTARE. ECCO, CAMBIA QUESTA


SITUAZIONE CON QUELLO CHE DOPO


VENT'ANNI E' DIVENTATO AFGHANISTAN,


DIVENTATO UN LAVORO FATTO MALE, MOLTO


MALE, UN LAVORO DA BUTTARE. CHE


NEMMENO LA RETORICA RIESCE A


AGGIUSTARE. A CAPIRLA

 


 




  


 


 


CANZONE DI BOB DYLAN E CON I

COMMENTI DEL SOTTOSCRITTO


Venite intorno gente dovunque voi siate e è sotto gli occhi

di tutti che le acque attorno a voi stanno crescendo (le

acque, AQUARIUS è la nuova acqua che purificherà il

Pianeta Terra. Dove ai telegiornali sentiremo la storiella de

la natura si sta ribellando? sbagli, La natura non si è mai

ribellata è stata costretta a cambiare, e per forza e per

logica, cambiata e questo a causa del homo sapiens) e vi

state rendendo conto che presto sarete inzuppati fino a

l'osso?  (esatto, anche in cima alla punta della Piramide

Sociale, l’acqua arriverà anche li in cima. Non potete

fermare l’acqua di AQUARIUS con le leggi: che la vostra

scienza è ben poca cosa e non ce la fa a arrestare il

cambiamento climatico e che inonderà il Pianeta Terra con

l’acqua purificatrice. Ispirata al movimento hippies da tal

biblico diluvio universale e con protagonista tal Noè, che

ha inventato la vigna e il vino. Da ringraziare e anche solo

per aver inventato il vino). E se il tempo per voi significa

qualcosa fareste meglio a cominciare imparare a nuotare

(che meglio di smettere a torturare Madre Natura, di tornare

alla manualità e a l’artigianato, abbandonando la logica

industriale?) o affonderete come pietre (dove la comodità ti

non farà rimanere a galla, l'acqua de AQUARIUS tira giù chi

abituato a le comodità, mentre farà galleggiare chi abituato

al sudare) perché i tempi stanno cambiando

(cari benpensanti, cari custodi de la moralità, carissime

religioni, cari industriali, è anni e anni  che avete

spadroneggiato su la vita dei bipedi umani,

adesso tutto quello che avete innalzato in nome e con la

scusa del progresso, diventerà solo che immondizia

portata via da l’acqua purificatrice de AQUARIUSVenite a

vedere prezzolati giornalisti al servizio sempre di

qualcuno che vi fa busta paga (esatto, servi a chi paga di

più e a chi vi regala più comodità, e ben lontani però dal

raccontare la cronaca della realtà, ecco, per voi un fatto

straordinario, la cronaca AQUARIUS da raccontare e che

non riuscirete però di manipolare a secondo di comoda del

vostro padrone) che con le vostre penne inneggiate alle

meraviglie del progresso e, tenete gli occhi ben aperti

perchè l’occasione non si ripeterà (esatto, questa de

AQUARIUS è l’ultima ERA che il bipede umano vivrà sul

Pianeta Terra) e non parlate troppo presto del benessere

del progresso perché la ruota sta ancora girando e non c’è

nessuno che può dire chi sarà quello scelto (la ruota della

fortuna sta ancora girando e chi vincerà il premio non si

può ancora dire, se vincerà l’homo sapiens, la tecnologia o

vincerà la catastrofe, gli Apocalittici o che vincerà una

nuova coscienza eco-ambientale AQUARIUS) dato che il

perdente di adesso (che fine adesso le battaglie le ha vinte

l’homo sapiens e la vittima sacrificale, il perdente è stata

Madre Natura, che fino a adesso però) sarà il vincitore di

domani perché i tempi stanno cambiando. Venite senatori,

membri del congresso (in pratica i giacca e cravatta del

l’establishment e de le istituzioni, de lo stutus quo e de

l’ordine costituito e le religioni) rispondete alla chiamata 

solo un consiglio, quello di ascoltare e seguire un poco

anche la voce di Madre Natura) e non rimanete sulla porta,

non bloccate l’atrio (con la scusa del PIL di sbarrare

l’accesso al vento di cambiamento? e con l’ombrello del

PIL di tentare di ripararvi da la purificatrice acqua che

scende dal cielo. Ma quando mai, l’acqua purificatrice di

AQUARIUS travolgerà il vostro PIL e tutto ciò che che

avevate idolatrato a vostra comoda) perché quello che si

farà male sarà colui che ha cercato di impedirci

l’ingresso (sbarrare la strada al popolo che sta andando

incontro a AQUARIUS, e bagnarsi di quella miracolosa

acqua purificatrice) c’è una battaglia fuori e sta

infuriando (finalmente tanti a aver preso coscienza della

catastrofe che Stato pensare solo al  PIL) Presto la presa di

coscienza sarà come una battaglia che scuoterà le vostre

finestre (la scusa e il ricatto del PIL non possono diventare

alibi per sbarrare con una diga l’acqua purificatrice de

AQUARIUS, la vostra diga crollerà, e ne verrete travolti da

l’acqua che avevate voluto arginare e grazie ai più subdoli

modi, che voi maestri ne l’usare) e farà tremare i vostri

muri (e allagherà anche i totem delle vostre ciminiere

industriali) perché i tempi stanno cambiando. (siamo

arrivati e finalmente a tempo de AQUARIUS) Venite madri e

padri da ogni parte del paese e non pensate male di quello

che non potete capire, i vostri figli e le vostre figlie sono

al dì là (sono su l’Arca e l’acqua de AQUARIUS nulla di

male può capitare a loro, diverso per chi ancora di

idolatrare giornalisti e mamma tv asserviti al potere) dei

vostri comandi (la brutta realtà della sofferenza di Madre

Natura, costringe la nuova generazione a disubbidire a

mamma tv e di non pregare più inginocchiati davanti al

totem delle ciminiere, e i vostri figli aspettavano da tanto

questa acqua purificatrice dei sentimenti) la vostra vecchia

strada sta rapidamente e inesorabilmente, sempre avanti,

in nome di un falso progresso, sta finendo nel baratro.

Dove li sarà la sua fine (sotto gli occhi di tutti il fallimento

della vecchia civiltà della Piramide Sociale) meglio per voi

di spostarvi dalla nuova strada (la nuova strada della

coscienza della eco-sostenibilità ambientale, che

accompagnata da l’acqua purificatrice de AQUARIUS) se

non potete dare una mano spostatevi, se non volete venir

travolti spostatevi perché i tempi stanno cambiando. La

linea è tracciata. La vecchia maledizione (la maledizione

quella del totem delle ciminiere, quella che dal troppo

correre avanti alla ricerca del benessere, è finita fuori

strada e è precipitata nel fiume in piena de l’acqua

purificatrice del fiume di AQUARIUS) è lanciata a correre

verso il baratro. Il più lento adesso (ai tempi di ogni ERA

precedente ci è sempre stato che chi amanti delle

comodità, che by self erano, loro quelli autodefinitisi

avanti , e invece, e chi raccontava questa favola raccontata

dai padri del movimento hippies erano considerati solo che

degli indietro, chi vivrà vedrà chi aveva ragione e chi era al

torto) sarà in seguito il più veloce e ciò che ora è il

presente diventerà (che se AQUARIUS la nuova ERA, di

sicuro le precedenti situazioni solo che il vecchio)

il passato. Il vecchio ordine delle cose ha fatto il suo tempo

e sta rapidamente scomparendo. E il primo di

adesso (alla fine della corsa, quando la ruota della fortuna

si sarà fermata, a fine gara, a bocce ferme, a diluvio

cessato) sarà l’ultimo perché i tempi stanno cambiando

(finalmente è arrivato il tempo de la miracolosa acqua

purificatrice che sgorga da l’anfora de AQUARIUS, la

giovane e bella e affascinante e sensuale e sexy

nuova ERA del cammino di un nuovo bipede umano sul

Pianeta Terra)

 


 
 

TEST MATCH PALESTRA CALIFORNIA vs PALESTRA MILLENIUM, rimandato causa gara annullata dagli organizzatori. Bisogna trovare altra data e altra gara per il 2021.